Perchè?

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/05/15/pubblica-amministrazione-debiti-indifferibili-verso-aziende-saldo-titoli-stato/229876/

Non è certo una novità: la pubblica amministrazione ha un debito enorme nei confronti delle piccole, medie e grandi imprese edilizie che hanno finito regolarmente i lavori, ma non hanno i soldi per pagare, o questi soldi sono bloccati dal leggi, leggine, decreti e de-cretini.

Quello che mi fa incazzare è vedere imprese che andavano molto bene, che davano lavoro, cha lavoravano bene che ora sono al tracollo, mettono in cassa integrazione i dipendenti, sono in liquidazione ecc.

Ma sti benedetti soldi perchè non vengono sbloccati? Se il debito è dello stato e le banche hanno ricevuto prestiti a iosa dalla BCE perchè non allargano fidi e prestiti?

Mi sembra di stare dentro una centrifuga che non si riesce a fermare. Oggi mi ha telefonato un cliente storico. Sono in liquidazione. E’ una delle aziende storiche di milano. Perchè?

Annunci

Ricapitoliamo la strumentazione

Allora, attualmente la mia strumentazione da combattimento è così formata:
dobson autocostruito da 420mm f4,2
panoptic 24mm, nagler 13mm, nagler 3-6
filtro OIII, UHC e Hbeta da 2 pollicioni

Da casa per ora ho il makkino 90/1250 su treppiede fotografico.

Ho in vendita una heq5 con l’obbiettivo di prendere un newton da 25cm di diametro.
Il 20cm è stato venduto a giuseppino.

Porto sempre con me il fido Vortex Fury 6,5×32.

Che mi manca? A parte il newton che sto cercando, effettivamente un binocolone da 80mm non sarebbe malaccio.

Ngc 6520

Ieri sera davanti ad un buon vino del friuli il buon Paul mi ha indicato questo oggetto come molto interessante. Non per l’oggetto in sè, un semplice ammassetto aperto come tanti ce ne sono nella via lattea, quanto per il suo vicino. Poco distante infatti, a circa 15′ est, si trova un bella nebulosa oscura, la Barnard 86. L’unione tra un “grumo” di stelle e l’assenza totale di astri mi ha ricordato il simbolo del tai chi. Sarebbe molto interessante riuscire ad osservarla. Condizioni d’obbligo un sud bello sgombro e una serata bella tersa… Armà?

Spunti osservativi per settembre

Spero di iniziare questo mese un appuntamento fisso in cui elenco gli oggetti da osservare con piccoli, medi e grandi telescopi. Lungi da me voler insegnare qualcosa a qualcuno, sono solo alcuni oggetti che ho già osservato, altri oggetti che mi piacerebbe osservare, altre sono proposte da commentare tutti insieme.
 
Per diametri fino a 15cm, direi che un bel giro tra i globulari nella zona di cielo intorno all’ofiuco/serpente sia d’obbligo. Cito i più famosi: M5, M10, M12, M14, M107, M9, per poi spostarsi verso  M4 e il magnifico M22 nel sagittario. Ricordo che è importante nell’osservazione carpire più particolari possibili. Sarebbe interessante perciò annotare la classe del globulare osservato ( da I a XII descrive a il grado di concentrazione stellare) o una stima di essa ed eventuali stelle colorate o asterismi stellari.
Sul fronte ammassi aperti, penso che la regione nei dintorni di Cassiopea possa offrire un grande spettacolo. Il doppio ammasso, la regione di Mirfak, ngc 752 in And e il bellissimo ngc 7789 in cas.
Per la classificazione degli ammassi aperti vi rimando alla pagina web del mitico galassiere: http://www.galassiere.it/ammassiaperti.htm che la spiega sicuramente molto meglio di quanto possa fare io.
 
 
Per gli strumenti fino a 25cm può essere interessante, oltre osservare gli ammassi di cui sopra, tentare qualche bella galassietta.
Oltre alle stranote M31 e compagne, M33 e ngc 891, voglio consigliarne qualcuna carina.
Partendo dal Pegaso, ngc 7331 è sicuramente un “cult” E’ la versione in miniatura della Galassia di Andromeda. Bellissima è la coppia ngc 7332/9. La più piccola dovrebbe essere ben percepibile in un 20 cm. 
In andromeda il fantasma di MIrach, all’anagrafe ngc404 è sicuramente un bell’oggetto, reso un pochino ostico dalla presenza dell’abbagliante Beta Andromedae. 
 
 
Per gli strumenti più grandicelli, dai 30cm in su, posso consigliare sicuramente l’osservazione di tutti gli oggetti sopra elencati. In più vi elenco qualche piccola sfida.
Quintetto di Stephan. Posto nel pegaso, proprio vicino alla 7331, è una prova sia per la luminosità del fondo cielo sia per il seeing. Sotto un buon cielo è già distinguibile in un 12″.
Pegaso I. E’ un gruppetto di galassie molto debboli, posto circa a 7° a sud di Markab. Potete trovare tutte le specifiche delle componenti del gruppo sui soliti software tipo stellarium o cart du ciel.
Perseus A. Altro gruppetto molto interessante, posto a circa 2° a est di Algol. Ho contato con il 12″ circa 8 componenti. Cercate Ngc 1275.
 
Tra le mie prossime osservazioni metto di sicuro:
Cetus A, gruppo di galassie sotto la testa della balena;
Ngc 7103, attorno alla quale si può trovare un folto gruppo di galassie (è posta 2° a nord di M30).
 
 
Non ho inserito parecchi oggetti, tra cui le nebulose. Sono oggetti che non avendo mai osservato molto non sono in grado di consigliare oltre ai 4 o 5 che conoscono praticamente tutti.
 
Aspetto feedback da parte vostra, spero soprattutto fra una quindicina di giorni quando si inizierà ad osservarli su in montagna.
Se qualcuno li ha già osservati, aspetto volentieri precisazioni sul poco che ho scritto o comunque spunti osservativi.
 
Cieli sereni,