“il mio cervello inquieto non può restar d’andar mulinando, e con gran dispendio di tempo, perché quel pensiero che ultimo mi sovviene circa quelche novità mi fa buttare a monte tutti i trovati precedenti.” G. Galilei.

Già, il maestro Galileo aveva quella che io chiamo mente inquieta: una mente che non si rilassa mai. Incuriosita dalla bellezza del mondo, cerca di capire tutto, di interpretarlo fare ipotesi e smentirle. La mente di un detective che indaga il mondo, questa è una mente aperta.

Mi viene da pensare, allora, che il più grande regalo che Galileo abbia fatto all’umanità sia quello di allargare i propri confini intellettuali. Confini imposti non già dall’arretratezza tecnologica, ma bensì dall’ottusità della mente.

Questo regalo lo ha fatto nel modo più poetico, pacifico e rivoluzionario allo stesso tempo: ha osservato con il naso all’insù le bellezze del cielo attraverso quello che da altri era considerato un giocattolo, il telescopio.

Quanta strada doveva ancora fare la tecnologia, la scienza e l’umana sapienza? Quanto era buia la strada che aveva intrapreso? E quanti ostacoli ebbe a dover superare, prima di tutto nella propria mente, e poi in quelle altrui? Pensiamo soltanto a quante scienze sono nate o si sono evolute da quel semplice gesto di Galileo: l’ottica, la fisica, la geometria ecc.

Ecco perchè Leopardi diceva: « La più sublime, la più nobile tra le Fisiche scienze ella è senza dubbio l’Astronomia. L’uomo s’innalza per mezzo di essa come al di sopra di sé medesimo, e giunge a capire la causa dei fenomeni più straordinari. »

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...