02/08/2013 la serata degli inconvenienti

Una buona organizzazione è fondamentale per la riuscita di una serata osservativa.

Esempio lampante è stata la serata di venerdì.

Arriviamo su al Brallo alle 21:30. Chiacchiere e battutacce per fare un po’ di conoscenza. Inizio a montare la tenda. Dopodichè mi dedico al dobson. Mentre monto il cielo inizia a farsi più scuro. Ho quasi finito e mi sento le mani bagnate. Che può essere? Sarà l’estathè in macchina che me lo sono versato in mano? Non ci faccio caso. Dopo un po’ però sento le mani appiccose. Chiedo scusa a tutti ed entro in macchina, accendo la luce interna e… orrore! Sono pieno di sangue! Mi accorgo di aver un microscopico taglietto sull’avambraccio che però mi fa perdere sangue a litri (esagerato!).
Non ho fazzoletti in macchina e non so come pulirmi. MMM, mi ricordo che la suzuki nelle sue macchine include un kit primo soccorso, dunque lo recupero, mi pulisco con della garza, mi disinfetto e mi metto un bel cerottone.
Torno finalmente al telescopio e mi accorgo che è scollimatissimo. Come mai? Inoltre mi accorgo di non avere con me la torcetta rossa. Davidec gentilissimo mi presta la sua, ma…
Il secondario è totalmente fuori, tant’è che gli do’ una bella registrata con la mano. Poi mi accorgo che anche il primario non è da meno: totalmente fuori. E mo che faccio? Inizio a smanettare con le viti ma non riesco a ottenere una figura di rifrazione degna neanche di uno star observer.
Vabbè, che devo fare? Inizio a osservare. I numerosi intoppi mi tologno un po’ di grinta. I fogli ch emi ero stampato sono tutti bagnati dall’umidità. Non ho voglia di fare maratone di oggetti, così mi dedico a pochi oggetti luminosi. Così resto decine di minuti su singolo oggetto: la velo, la omega, la trifida, la laguna e i globulari tipici dell’estate, tra cui alcuni piccoli piccoli nel sagittario.
Notevoli alcuni oggetti nel 60 di Mattia!
Verso le due e mezza vado a dormire in tenda.
Al mio risveglio il mattino dopo, smontando, scopro che non avevo serrato i blocchi inferiori del traliccio. Ma si può essere così pirla?
Evabbè, stavolta è andata così.
Ringrazio e saluto tutti gli astrofili della serata: yourockets, ivan86, Walterone del Gacb, Alexandru, TheGranz e la sua dolce metà, davidec che mi ha prestato la torcetta.

Buone vacanze, se ne riparla a settembre!

Kapp

Annunci