Incontro ravvicinato tra GMR e BA

dal 12 al 21

Nell’immagine qui sopra son raccolte le acquisizioni, caricate sul sito dell’alpo dal 12 al 21 ottobre. Ho selezionato il dettaglio nel quadrato ( 200  230 L2 ; -50 0 ).Le immagini raccontano la parte finale della congiunzione tra la grande ( GMR) e la piccola (BA) macchia rossa.

Ora immaginiamo che la GMR abbia una rotazione antioraria. Pertanto nella parte sopra, che sfiora la BA il movimento va da Dx a Sx, mentre sotto al contrario.

E’ molto interessante osservare il movimento dei dettagli tra le due macchie. Se il 12 ottobre la situazione è tranquilla, essendo una semplice zona bianca bordata di nero. Il 13 inizia a formarsi un onda. Il 15 il primo vertice inferiore dell’onda è passato, mentre il secondo è proprio sopra la GMR. Il 17 il secondo vertice si sta spostando verso Sx e il movimento prosegue il 19. Il 20 il vertice collassa sul bordo superiore sinistro della GMR. Il 21 ormai non è più un vertice ma una linea quasi verticale.

Kapp

Annunci

GIOVE confronto planisferi 11/15 ottobre e 17/18 ottobre

Vi invio un piccolo lavoretto fatto un po’ velocemente sugli ultimi due planisferi di giove, creati dalle immagini pubblicate sul sito dell’alpo dal 11 al 18 ottobre.

Trattasi di due planisferi, uno creato con le immagini dal 11 al 15,  l’altro con le immagini dal 17 al 18.
Vi allego una gif che passa da un planisfero all’altro e un’immagine in cui li confronta.
Salta subito all’occhio come i dettagli sulla Zona Equatoriale abbiano una volocità di rotazione molto maggiore rispetto a quelli della SEB e della NEB. Giove infatti presenta diverse colongitudini a seconda dei sistemi di riferimento, che sono 3. 2 nel visibile e uno che riguarda la rotazione magnetica del nucleo.
La differenza di velocità tra il sistema 1 e il sistema 2 crea i vortici, tipo la GMR, il BA e i vari WOS, e tutti i dettagli transitori.
Spero che nella gif si noti bene come cambia la posizione dei dettagli nel sistema 1.
Cieli Sereni,
Kapp
dal 11 al 18
animazione