Venere del 19/04/2015

Ecco la mia prima osservazione di venere!

Strumentazione: taka sky90 barlow 2x ortoscopico da 10mm filtro w80a circa 100x
Data e Orario: 19/04/2015 14:07 UT
Fase: 71,8%
Elongazione: 40,1°
2015_04_19taka
Ho osservato una sorta di X o Y che correva sul piano equatoriale. Due zone molto luminose, come due lingue orizzontali nella zona tropicale e in quella temperata.
Il pianeta traballava parecchio, tanto che ho faticato non poco per raggiungere il fuoco esatto. Ho provato a tirare oltre i 100x ma l’immagine peggiorava.
Con il filtro blu la turbolenza in qualche modo si calmava.

Cieli Sereni,
Vincenzo
Annunci

Il cazzeggio stellare

Dicesi cazzeggio stellare quel vagare a caso fra stelle, con l’occhio al telescopio. Dopo qualche secondo già non si sa più dove si punta. Però che bello notare i colori diversi delle stelle, beccare qualche doppia per sbaglio e magari, se va di culo, imbattersi in un oggetto del profondo cielo di cui ignoravamo l’esistenza.

Così ieri sera, dopo aver rimesso a posto lo stazionamento della montatura, mi son dato al c.s. con il taketto: piccolo particolare: ero seduto per terra a osservare senza il diagonale con il naso all’insù, dentro la lentona del LVW 22mm che mi dava bei 3 gradi di campo.

Dopo un po’ di cazzeggio, che mi ha portato a comprare l’ennesimo libro ( di cui parlerò più avanti), mi son dato ad una doppia difficilotta per un tele ottimizzato per il richfield: la bellissima Porrima. Sdoppiata per benino a 165x, si vedevano per benino i due pallini vicini e per lo più identici, bianchi. Il primo cerchio di airy non si vedeva benissimo, solo a tratti ma uniforme in tutto il contorno, indice di una buona collimazione (evviva!).

L’osservazione di ieri sera mi ha fatto scaturire due desideri:

1) devo provare il taketto con telescopio da richfield sotto un bel cielo. Dunque, è probabile che quest’estate mi seguirà al mare. Devo solo capire se portarmi dietro la vixen gp, oppure prendere una piccola gyro mini d’assalto.

2) mi è tornata la voglia di osservare e disegnare le stelle doppie. Così mi son fatto due liste, nel leone e nel boote, da provare in queste sere.

Ah, dimenticavo, Il buon Deneb, al secolo Piero Pignatta, maestro induscusso di astronomia binoculare, mi ha consigliato il libro Sky Vistas, di cui linko una breve recensione e che non ho, ahimè, saputo resistere dal comprare: http://www.binomania.it/phpBB3/viewtopic.php?f=57&t=4277

Una registrata al takahashi sky 90

Ieri sera, complice un caffè dopo cena, son stato fino a mezzanotte e mezza sul balcone ad armeggiare con montatura e taketto, al fine di trovare il giusto allineamento con il metodo delle derive e la corretta collimazione con l’analisi della stella a fuoco.

Per l’analisi dei cerchi di diffrazione, ho usato la barlow televue 2x e il delos da 6mm: un bel carico per il focheggiatore che, però si è comportato molto bene, una volta stretto il blocco.taketto

Svitato il paraluce, si trovano dei grani di collimazione. Ci sono 3 coppie di brugole per regolare la tensione della cella e 3 brugolette singole per la collimazione: si deve agire su queste ultime.

La collimazione ottenuta, che si può vedere nel disegnino qui sotto, mi ha da una parte incoraggiato, in quanto ho centrato finalmente gli anelli su disco di rifrazione. Dall’altra però mi ha fatto venir fuori un leggerissimo bordino viola.

collimazione sky90

Devo dire però che la luna ne ha guadagnato di brutto in nitidezza del dettaglio. Dunque posso dirmi parzialmente soddisfatto. Stasera cerco di replicare osservando giove per vedere se becco qualche dettaglio in più, seeing permettendo.

Prova Diurna Takahashi sky 90

Come promesso, ho messo sotto torchio gli oculari in mio possesso, per vedere come si comportano su un telescopio difficile, come un rifrattore di qualità ma f/5.

Ho puntato un’antenna distante almeno 1 km e ho osservato se e in che modo si vedevano colori spuri e a che punto del campo inquadrato la stessa iniziava a “stortarsi”.

LVW 22 aberrazione cromatica s’intuisce a 50% del campo, ma è ancora molto contenuta. Geometricamente perfetto sul 90% del campo.
LVW 13 colore ottimo nel 40% del campo. Geometria perfetta fino al 70% del campo.
LVW 8 colore corretto fino al 60%, geometria corretta fino al 70%
Delos 6 colore corretto fino al 60% del campo, geometria ottima fino al 60% del campo, poi curva molto.
Zeiss orto 10 colore perfetto fino al 90% del campo Geometria ok fino al 90%
Orto circle t 5 colore ottimo, geometria ok fino al 70%. Visione un poco flou.
Sr 5 colore oksolo nel 30% centrale, geometria ok solo fino al 30%. Molto nitido al centro!
Hm vixen 12,5 colore ok su tutto il campo. Geometria corretta su tutto il campo. Poco nitido su tutto il campo.
hr 8mm colore ok su 30% del campo, geometria ok sul 30%. Molto inciso al centro.
Kellner vixen 20 colore ok 50%, curva al 70%. Molto nitido al centro.

Menzione speciale per il kellner della vixen, che durante la prova mi è volato giù dal balcone (abito al secondo piano), andando a impattare sul pavè sotto casa. Ebbene, le ottiche sono intonse, si è solo crepato il paraluce in bachelite. Non voglio assolutamente provare la resistenza del delos…

Takahashitudine

Eh sì, mi son fatto il takahashi. Dopo la tv, dopo sky, ecco il passo definitivo verso la borghesia.

takahashi sky 90

Il piccolo takahashi sky 90 è un piccolo rifrattore di 90mm a f/5. é un piccolo miracolo di progettazione, in quanto chiuso misura meno di 40cm.

Il paraluce è scorrevole, il focheggiatore una roccia. In rete si legge che abbia un difetto nella progettazione della cella: è facilmente scollimabile e con le temperature rigide si tensiona la lente primaria.

Per ora, nelle prime osservazioni non ho notato niente di tutto ciò. E’ anche vero che per la scollimazione fine, serve un buon seeing che non ho ancora avuto. Stesso vale per l’ottica tensionata, dovrebbe servire un ottimo seeing per vedere se i dischi di rifrazione siano o meno regolari.

Per ora sono contentissimo. Ho messo sotto torchio tutti gli oculari in mio possesso in diurna su un’antenna lontana, per vedere come si comportano a cromatismo e correzione del coma. In un prossimo post riporto i miei appunti.

Nel frattempo, l’altra sera mi son goduto delle pleiadi stupende, come non le vedevo dai tempi del binocolone nexus da 10cm.

Kapp